Egregio Onorevole ! Adesso basta !

Pubblicato il 16 Gen 2015

Egregio Onorevole,
a nome dell’associazione che rappresento Le manifesto il più profondo sdegno per come ogni giorno viene ( o, forse, è meglio dire NON viene ) affrontato dalla classe politica, che anche lei rappresenta, il gravissimo problema del caro trasporti da e per la Sardegna.
L’aspetto più sconcertante è che gli amministratori pubblici non hanno dimostrato,almeno fino ad ora, nè la volontà nè l’entusiasmo necessari per infondere fiducia nella gente .L’ultimo episodio riguarda il convegno organizzato da “Sardegna:svegliamoci” a S.Teresa il 6 dicembre scorso.
Sono disposto a credere che stavolta molti di voi avessero davvero degli impegni istituzionali improcrastinabili, che vi hanno costretti a disertare l’importantissimo incontro, ma, purtroppo, nessuno vi ha creduto. Con la vostra assenza avete aumentato la sfiducia della gente. Vogliamo offrire una ulteriore possibilità per dimostrare che volete lavorare in modo produttivo. Dovete, però, far seguire i fatti alle parole iniziando a rispondere concretamente alle domande che vi formuliamo:
1. Cosa pensate del caro trasporti? Vi sembra un problema realmente grave per la Sardegna, oppure non vi interessa? (Inutile suggerirvi di assumervi la responsabilità di ogni domanda a cui risponderete perché divulgheremo tutto pubblicamente).
2. Se dimostrerete di non essere interessati al problema rispondendoci con frasi di circostanza argomentando che avete cose più urgenti di cui occuparvi oppure (peggio ancora !!!) non ci risponderete per niente, vi considereremo responsabili di incapacità .
Se invece, come speriamo che avvenga, ci darete le risposte che cerchiamo e ci illustrerete il vostro punto di vista, dovreste chiarire come intendereste procedere.
3. Vorremmo conoscere i tempi precisi entro cui intendereste sviluppare la vostra strategia per risolvere definitivamente il problema del CARO TRASPORTI che – ve lo ricordiamo qualora vi sia sfuggito – HA DISTRUTTO IL PRECARIO EQUILIBRIO ECONOMICO DELL’ISOLA. A questo proposito, vi anticipiamo che non vogliamo perdere anche la stagione 2015; perciò dovete sbrigarvi.
4. Non accettiamo argomentazioni di comodo, con cui si scaricano le colpe sugli altri. Dedicandovi alla politica, dovreste sapere quali problemi ci siano da affrontare; non importa se ereditati o del tutto nuovi. Del vostro operato dovete rendere conto agli elettori. Se non siete in grado di rispondere alle loro urgenti aspettative, vi consigliamo di…Dimettervi.
La gente non ne può più di promesse mancate e di bugie strumentali .
Anche noi di ” Sardegna : svegliamoci !”, dopo due anni di tentativi di dialogo, cominciamo a spazientirci.
Adesso sta a voi dimostrare che ci sbagliamo.
Attendiamo con fiducia. Cordiali saluti e auguri di buon lavoro.
Dott. Antonio Paolo Vincentelli
Presidente Associazione “Sardegna:svegliamoci!”

S. Teresa Gallura, 16/01/2015

Sardegna svegliamoci! – Monito ai politici 2015

Print Friendly
Top